UN LUOGO DA VISITARE, UNA MISSIONE DA CONOSCERE, MILLE STORIE DA ASCOLTARE, QUESTO E': LIBEARTY, IL SANTUARIO DELL'ORSO.

Il santuario

La storia del santuario degli orsi inizia nel 2005, quando l’associazione “Millions of friends” ha firmato un accordo con il municipio di Zărneşti, attraverso il quale ha avuto una concessione di 49 anni per costruire il santuario “Libearty”.

WAP (World Animal Protection) ha aderito a questi sforzi nel progetto “Save the Captive Bear” – il più grande progetto in Europa per il salvataggio, la cura e il benessere dell’orso bruno.

Ben 116 orsi sono stati salvati da una vita da incubo: costretti in minuscole gabbie con solo cemento sotto le zampe, anziché erba. Molti di loro erano tenuti in gabbie vicino a ristoranti, alberghi, pensioni, cottage e distributori di benzina, come fossero attrazioni turistiche.

Il Santuario degli orsi di Zărnești vanta un’area di 69 ettari di foreste, ruscelli e stagni, dove gli orsi possono arrampicarsi, sguazzare e giocare. Assumono cibo secondo le diete studiate dai veterinari e vengono sottoposti alle cure mediche necessarie.

Il santuario dell’orso Libearty non è uno zoo; non riceve fondi pubblici ed è costruito e amministrato dalla Millions of Friends Association, un’organizzazione non governativa.

Visite

Il santuario di Libearty è visitabile dal martedì alla domenica.
Il lunedì è sempre chiuso per manutenzione!
Il santuario può essere visitato solo con visite guidate. I tour si svolgono con gruppi di massimo 50 persone. Il programma delle visite varia a seconda della stagione. Si prega di visualizzare i tempi di visita specifici per ogni periodo dell’anno.

Il tour classico

Dura circa un’ora e consta di una passeggiata lungo un sentiero nel bosco di circa due chilometri. In questo modo, è possibile conoscere le storie degli orsi che ora vivono nel santuario.
Si consiglia di prenotare i biglietti del tour online.

Il tour privato

Chi desidera avere la piena attenzione della propria guida può scegliere questo tour, che si svolge lungo il percorso classico e dura circa un’ora e quindici minuti. Il costo è di 150 euro (la tassa di guida si applica a tutto il gruppo) più il prezzo del biglietto del santuario per ogni persona.
Attenzione! Le prenotazioni per il tour privato devono essere effettuate con almeno 48 ore di anticipo, via e-mail all’indirizzo: milioanedeprieteni@gmail.com o telefonicamente al numero: +40 268 471 202 (disponibile per le prenotazioni dalle 9.00 alle 16.00 dal lunedì al venerdì).
* Le prenotazioni per il martedì possono essere effettuate fino al venerdì alle 15.00 e sono considerate ferme solo dopo il pagamento del tour, tramite bonifico bancario o PayPal.

Regole di visita


• I bambini di età inferiore a cinque anni non sono ammessi all’interno del Santuario dell’Orso “Libearty”. Si prega di essere pronti a fornire un documento attestante l’età dei bambini.
• Gli studenti di età superiore ai 25 anni NON beneficiano del biglietto scontato!
• È severamente vietato fumare.
• L’accesso all’interno del santuario con qualsiasi tipo di macchina fotografica, viene addebitato con un extra di 50 lei, ad eccezione dei tour dedicati appositamente ai fotografi professionisti.
• Le persone con disabilità hanno accesso gratuito al santuario, in base al certificato indicante il grado di disabilità, ma le caratteristiche della strada non consentono l’accesso con sedie a rotelle, telai o stampelle e la strada può essere difficile per le persone con disabilità locomotoria
• Non avvicinarsi alla recinzione elettrica! È pericoloso!
• La tassa per le riprese di documentari è di 200 euro / ora.

Le regole dell'orsetto:

Questo non è uno zoo!
È la nostra foresta: per favore rispettalo!
Non darci cibo, non ne abbiamo bisogno!
Tieni il cellulari spento!
Non usare i flash: ci danno fastidio!
Non mangiare o bere davanti a noi!
Non fare rumori bruschi!
Segui la guida
e ascolta pazientemente le nostre storie!
In questo modo sapremo che sei nostro amico!

La storia dell'orsetta Maia

Maya – il triste inizio di un grande progetto

1998. Nel cortile di un hotel vicino al Castello di Bran, in una gabbia sporca con sbarre di metallo e pavimento di cemento, viveva Maya. Stava aspettando e sperando da giorni che qualcuno le portasse del cibo.
“Quando l’ho vista per la prima volta non riusciva quasi a sollevare la testa. Era stata dimenticata nella sua gabbia da tutti, e mi chiedo ancora oggi: si aspettava di morire? Ricordo ancora le emozioni che mi hanno travolto quando l’ho guardata negli occhi, ma anche la rabbia verso le persone che avevano condannato un simile animale a una morte lenta e dolorosa.
Da quel momento, per quattro anni, io e mio marito, con l’aiuto dei nostri amici, abbiamo percorso oltre 60 chilometri ogni giorno per sfamare Maya e trascorrere del tempo con lei. Nel corso del tempo, siamo riusciti a migliorare la sua salute e rallegrarla. Presto ha cominciato a riconoscere il suono della nostra macchina e ad alzarsi per salutarci. Ci ha insegnato tutti i valori dell’anima e della gratitudine di un animale innocente.
Sfortunatamente, nel 2001, dopo altri 3 anni, Maya ha iniziato a mostrare nuovi segni di depressione. Le parlavo costantemente, promettendole che un giorno sarebbe stata di nuovo libera di correre nei boschi, le ho chiesto di essere paziente, di aspettare. Ma sembra che Maya alla fine abbia perso la fiducia nelle promesse delle persone.
Ha iniziato a mutilarsi! Si masticò la zampa destra quasi fino all’osso. Quando ho visto il sangue sulla sua zampa, ho capito che voleva liberarsi di tutta la sofferenza causata dalla prigionia. Nonostante tutti i nostri sforzi per salvarla (interventi chirurgici, cure mediche, tempo trascorso con lei, cibo adeguato, ecc.) Maya, alla fine, ci lasciò l’11 marzo del 2002. Morì tra le mie braccia. Non dimenticherò mai i suoi occhi tristi e la sua morbida pelliccia. Sì, avevo un orso tra le braccia! Dopo che ci ha lasciato, tutto ciò che potevo fare per Maya era mantenere la mia promessa: costruire il Santuario che avevo promesso e assicurarmi che nessun altro orso potesse mai più soffrire. “
Il Santuario “Libearty” è dedicato a Maya, che brilla nella costellazione dell’orsa maggiore, a tutti gli orsi che stanno vivendo un destino più felice oggi, a causa della sofferenza che ha dovuto sopportare. La MORTE di Maya in realtà significava la NASCITA del Santuario “Libearty”.
Cristina Lapis

“Visita il nostro Sito”

CONTATTI

  • Libearty Bear Sanctuary
  • Zărnești, Romania
  • milioanedeprieteni@gmail.com
  • +40 268 471 202
  • millionsoffriends.org

“Follow The Bear.”

i nostri partners scelti per voi
Alessandra

Servizi in Transilvania

I NOSTRI PARTNERS SELEZIONATI PER VOI

Service

To Sleep

To Eat

Tours

Maps

Shop