La signora degli orsi saluta TOUR BALOO

La società mondiale per la protezione degli animali (World Animal Protection) ha finanziato questo generoso progetto: l’associazione per la protezione degli animali “Millions of friends” é proprietara del più grande parco di orsi bruni, eletto nel 2016 da National Geographic come “il parco più etico al mondo”.
Rimane la speranza che questi orsi perdonino gli umani per la sofferenza causata loro e vivano una seconda vita in libertà, nel loro ambiente naturale, lontano dai riflettori o da misere gabbie.
Gli orsi non hanno bisogno dell’amore egoista dell’uomo, devono solo essere protetti per poter vivere liberamente.

Mi rallegra tantissimo che la piattaforma Tour Baloo abbia effettivamente creato un ponte di collegamento tra Romania e Italia. La mia speranza è che il Parco Nazionale d’Abruzzo sia un esempio da seguire per la Romania nella protezione della specie dell’orso bruno .
Le due nazioni, rumena e italiana, hanno radici comuni non solo per la lingua latina, ma anche in secoli di storia che le hanno avvicinate. E proprio come la musica e la pittura sono linguaggi universali, anche la natura che ci circonda fa parte del nostro patrimonio universale e abbiamo il dovere di proteggerlo.

Il portale Tour Baloo apre una nuova strada nel rapporto Romania-Italia, cosicché i turisti italiani possano conoscere le bellezze naturali della Romania e, perché no, in futuro, i turisti romeni siano incuriositi di visitare la regione Abruzzo  per apprezzarne i loro animali selvatici.
Auguro a questo portale successo e spero che l’orso Baloo, detenuto illegalmente a Straja vicino Hunedoara, ottenga la sua libertà. Mi auguro che sempre più turisti stranieri si appellino per il suo trasferimento nella Riserva Libearty di Zarnesti.

Cristina Lapis